Scorri con il mouse le immagini sottostanti per vederle in questo box. Una volta caricata l'immagine, puoi fare click su di essa e vederla in formato 640 X 480.
Twin Strike 3

La terza edizione della Twin Strike sarà ricordata come la gara dei mortai, perché abbiamo introdotto, come variazione al gioco, il Plotone Mortai, che si è affiancato alle Special Forces per colpi di mano e per fare da "ariete" in caso di necessità di un rapido ribaltamento dello scenario.

Tre mesi di preparazione ed esperimenti ci hanno fatto definire un regolamento molto semplice che ha garantito l'efficacia del mezzo mantenendo la sua sopravvivenza sul filo del rasoio.
Il colpo veniva segnalato da un petardo tirato dentro il tubo, due colpi significavano che l'obiettivo era distrutto. Tra i due colpi scorreva un intervallo di 5 minuti entro i quali la difesa dell'obiettivo, e non solo, poteva dare la caccia al mortaio, se era in grado di eliminare tutto il personale dello steso, aveva salvato l'obiettivo.

Il plotone mortai dello schieramento Bianco ha fatto un ottimo lavoro, colpendo per ben 4 volte, al mortaio azzurro è andata un po' meno bene, riuscendo a colpire un solo obiettivo.

Le compagnie si sono mosse a perdifiato, arrivando a colpire anche entrambi gli HQ delle due fazioni, e questo è abbondantemente descritto nei debriefing che potete leggere di seguito.

<<< Precedente 1 di 3 Successivo >>>