Scorri con il mouse le immagini sottostanti per vederle in questo box. Una volta caricata l'immagine, puoi fare click su di essa e vederla in formato 640 X 480.
Who Dares Wins 2008

La nostra visione del SA e nello specifico del HSA è quella di attenersi quanto più possibile alla realtà. Nell’effettuare le scelte relative alla pianificazione il postulato che osserviamo sempre è “Cosa farei se fosse un’operazione reale ? “

La pianificazione nasce da questo modo di intendere la nostra attività. Noi abbiamo valutato che la missione sarebbe stata considerata un successo se, senza scontri, saremmo riusciti a fornire all'organizzazione le prove fotografiche e materiali atte a giustificare un intervento nei confronti di un paese non apparentemente ostile senza rendere palese la nostra presenza in AO.

In considerazione di tutte le informazioni ricavate è stata decisa una pianificazione che prevedeva la suddivisione dell’AO in settori e del gruppo in coppie.
Ad ogni coppia sono stati affidati degli obj in numero diverso in funzione delle distanze e dei dislivelli da percorrere. Le coppie erano state così formate: LICAONE, formato da me e NAM, PUMA di LIUT e STEN, TIGRE di NERO e LOLO ed infine COYOTE di LORIS e BARBA).
Ogni coppia aveva le responsabilità recon di 2 o più aree search. Le aree sono state ricognite tutte anche se non tutte si sono rivelate paganti ( cosa non vera, ma l'abbiamo scoperto in sede di DB con l'organizzazione). Non tutte le aree erano presidiate e pattugliate.
Abbiamo fotografato comunque tutto quanto consideravamo pagante a prescindere dalla nostra missione primaria. Certe cose le abbiamo interpretate non proprio come l'organizzazione intendeva ( L'antenna di disturbo per i satelliti non esiste in realtà, quindi, non avendo foto che ci permettessero di identificarla come tale, alla vista di una parabola abbiamo pensato ad un radar.......per ora non siamo in grado di riconoscere alabarde spaziali, ma ci attrezzeremo). Abbiamo comunque peccato (questo si è un grave errore !!!) nel non prendere in considerazione la consistenza e l'atteggiamento delle varie guarnigioni a presidio che abbiamo rilevato.

Noi siamo veramente molto soddisfatti di quanto abbiamo fatto, di come ci siamo mossi, e del pieno rispetto della ns pianificazione. Possiamo ritenerci appagati per il livello medio espresso dal tutto il ns gruppo. La nostra pianificazione prevedeva anche azioni dirette verso obiettivi che, viste le info da noi raccolte si sarebbero rivelati di opportunità (così è stato per il HQ FIR, che abbiamo attaccato attorno alle 2059 con un'azione congiunta alla SF GRECIA).

Da sottolineare in ogni caso come questo evento sia stato una dei pochi, di quest’ultimo periodo, in cui la documentazione è arrivata con congruo anticipo. Questo aspetto è fondamentale per poter iniziare a giocare con molto anticipo e per permettere una reale e ragionata pianificazione.

Altro aspetto da evidenziare è l’ottimo scenario in cui l’idea di gioco è stata calata, era da tempo che non si leggevano book che riconducessero ad operazioni che vengono svolte realmente, complimenti.

Non possiamo che ringraziare tutta l’organizzazione e lodarli per l’ottima idea e lo sforzo profuso per far andare le cose al meglio. Vi esortiamo a leggere gli appunti espressi come una valorizzazione del Vostro lavoro, avremmo potuto tenere per noi le ns idee per noi se non avessimo avuto un’alta considerazione di Voi stessi.

Per leggere i debriefing dei singoli teams cliccate qui

<<< Precedente 1 di 2 Successivo >>>